giovedì 11 dicembre 2014

Argomenti contro i Testimoni di Geova - parte I

da Catholic Answers
Originalmente in inglese
http://www.catholic.com/tracts/stumpers-for-the-jehovahs-witnesses

La setta chiamata i Testimoni di Geova (TdG) ha avuto inizio con Charles Taze Russell negli anni intorno al 1870. Russell è cresciuto come un presbiteriano, poi è entrato a far parte della chiesa congregazionale, ed è stato infine influenzato da insegnamenti avventisti. Per sua stessa ammiTorre di Guardia (TG), per la quale i Testimoni di Geova sono in genere noti.

ssione, ha avuto difficoltà ad accettare l'esistenza dell'inferno. È andato a cercare una  Bibbia e, man mano che i suoi studi continuavano, cominciò sistematicamente a rifiutare le principali dottrine del cristianesimo storico. Ha infine stabilito un suo proprio sistema di credenze, e nel 1879 ha iniziato a pubblicare una rivista per promuovere le sue convinzioni. Questa rivista è stata il precursore della rivista odierna

In questo testo esamineremo cinque argomenti relativi a Russell, ai TG, e alla loro organizzazione madre, la Società Torre di Guardia (STG). Noi dimostreremo che le credenze dei Testimoni di Geova non derivano dalla Scrittura, e che entrambi Russell e la STG sono completamente inaffidabili come guide spirituali.

1.        La Società Torre di Guardia è affidabile?

Nel 1910 Russell scrisse: "Se qualcuno mette da parte gli Studi della Scrittura [abbreviazione di una pubblicazione di 7 volumi della STG, intitolato Studi sulle Scritture, di seguito abbreviato in Studi], anche dopo averne usufruito, dopo aver acquisito una certa familiarità con loro, dopo averli letti per dieci anni, se li mette da parte e li ignora e si avvicina alla sola Bibbia, anche se ha capito la Bibbia per dieci anni, la nostra esperienza mostra che entro due anni cadrà nelle tenebre. D'altra parte, se avesse semplicemente letto gli Studi delle Scritture con i loro riferimenti e non avesse letto neanche una pagina della Bibbia, in quanto tale, in due anni, egli sarà nella luce» (TG Ristampe, 1910/09/15, 4685). La STG sostiene di essere portavoce affidabile di Dio alle nazioni e di essere il profeta ispirato da Dio (TG, 1972/04/01, 197) - e tuttavia le sue profezie hanno più volte dimostrato di essere false. L'unica conclusione da trarre è che la STG debba essere respinta come un falso profeta.

Tra le altre cose, la STG ha previsto quanto segue:

  • 1889 "La ‘battaglia del gran giorno di Dio onnipotente’ (Ap 16,14), che si concluderà nel 1914 d.C. ..." (Studi, Vol. 2, edizione 1908, 101).
  • 1891 "Con la fine del 1914 d.C., ciò che Dio chiama Babilonia, e ciò che gli uomini chiamano cristianità, sarà ormai passato, come già indicato dalla profezia" (Studi, Vol. 3, 153).
  • 1894 "La fine del 1914 non è la data di inizio, ma della fine del tempo dei guai" (TG ristampe, 1894/01/01, 1605 e 1677).
  • 1897 "Il nostro Signore è ora presente, dal mese di Ottobre del 1874 d.C." (Studi, Vol. 4, edizione 1897, 621).
  • 1916 "I sei grandi giorni di 1000 anni che ebbero inizio con Adamo sono finiti e che il grande 7° giorno, i 1000 anni del regno di Cristo, cominciarono nel 1873" (Studi, Vol. 2, pag. 2 di introduzione).
  • 1917 "Le Scritture… dimostrano che la Seconda Venuta del Signore si è verificata nell’autunno del 1874" (Studi, Vol. 7, 68).
  • 1918 "Pertanto, possiamo fiduciosamente aspettarci che il 1925 segnerà il ritorno di Abramo, Isacco, Giacobbe, e dei profeti fedeli di vecchi" (Milioni ora viventi non morranno mai, 89).
  • 1922 "La data del 1925 è ancora più distintamente indicata dalle Scritture che quella del 1914" (TG, 1922/09/01, 262).
  • 1923 "Il 1925 è stato definitivamente stabilito dalle Scritture. Per quanto riguarda Noè, il Cristiano ha ora molto di più su cui basare la sua fede di quanto Noè avesse su cui basare la sua fede nell’arrivo di un diluvio" (TG, 1923/04/01, 106 ).
  • 1925 "L'anno del 1925 è qui... I cristiani non dovrebbero essere così profondamente preoccupati per quello che può accadere quest'anno" (TG, 1925/01/01, 3).
  • 1931 "C'era una misura di delusione da parte dei fedeli di Geova sulla terra per quanto riguarda le date del 1914, 1918 e 1925... E hanno anche imparato a smettere di fissare date" (Vindication, 388, 389).
  • 1939 "Il disastro di Armageddon è davanti a noi" (Salvezza, 361).
  • 1941 "L’Armageddon è sicuramente vicino... Presto... Nel giro di pochi anni" (Bambini, 10).
  • 1946 "L’Armageddon... dovrebbe venire qualche tempo prima del 1972" (Hanno trovato una fede 44).
  • 1966 "Seimila anni dalla creazione dell'uomo termineranno nel 1975, e il settimo periodo di mille anni della storia dell’umanità inizierà nell'autunno del 1975 d.C." (La vita eterna nella libertà dei figli di Dio, 29).
  • 1968 "La fine dei seimila anni della storia dell’uomo nell'autunno del 1975 non è incerta, ma è accettata come una data sicura" (TG, 1968/01/01, 271).

Oltre alle false profezie, la STG ha indotto in errore i suoi membri attraverso innumerevoli cambiamenti nella dottrina e nella pratica:

"Adorare Cristo in qualsiasi forma non può essere sbagliato ..." (TG, 3-1880, 83). "È non biblico per gli adoratori del Dio vivo e vero, rendere culto al Figlio di Dio, Gesù Cristo" (TG, 1964/11/01, 671).

Gli uomini di Sodoma saranno risuscitati (TG, 7-1879, 7-8). Gli uomini di Sodoma non saranno risuscitati (TG, 1952/06/01, 338). Gli uomini di Sodoma saranno resuscitati (TG 1965/08/01, 479). Gli uomini di Sodoma non saranno resuscitati (TG 1988/06/01, 31). Gli uomini di Sodoma saranno resuscitati (Vivere per sempre, edizione passata, 179). Gli uomini di Sodoma non saranno resuscitati (Vivere per sempre, edizione successiva, 179). Gli uomini di Sodoma saranno resuscitati (Conoscenza delle Scritture, Vol. 2, 985). Gli uomini di Sodoma non saranno resuscitati (Rivelazione: Il suo grandioso culmine è vicino! 273).

"Non può esserci nulla contro la nostra coscienza per quanto riguarda l’ingresso nell'esercito" (TG, 1903/04/15, 120). Per  coscienza, i Testimoni di Geova devono rifiutare il servizio militare (TG, 1951/02/01, 73).

"Potremmo anche partecipare con il mondo civilizzato nel celebrare il grande evento [Natale]...» (TG Ristampe, 1904/12/01, 3468). "Natale e la sua musica non vengono da Geova... Qual è la loro origine?... Satana il diavolo" (TG, 1983/12/15, 7).

"Tutti in America dovrebbero avere il piacere di esporre la bandiera americana" (TG Ristampe, 1917/05/15, 6068). La bandiera è "un simbolo di idolatria" (Svegliatevi!, 9-8-71, 14).

Potremmo formare un elenco molto più a lungo di tali contraddizioni e colpi di scena dottrinali da parte della STG, ma questo basta per rimuovere qualunque motivo per cui si sarebbe potuto credere che "È attraverso le colonne della Torre di Guardia che Geova fornisce direzione e costanti consigli scritturali al suo popolo ... »(TG, 1964/05/01, 277). Se è così, chi può dire cosa verrà insegnato domani?

2.        Si può avere fiducia nella Traduzione del Nuovo Mondo?

La Traduzione del Nuovo Mondo (TNM), la versione della Bibbia propria dei Testimoni di Geova, è stata creata tra il 1950 e il 1961 in più parti, a cominciare dal Nuovo Testamento (NT). La traduzione è stata fatta da un comitato "anonimo", che ha traslitterato e alterato passaggi che erano problematici per i Testimoni di Geova precedenti. Nathan Knorr, Fred Franz, Albert Schroeder, George Gangas e Milton Henschel furono in seguito identificati come gli uomini che hanno creato il testo, che non viene utilizzato da nessun’altra setta. Franz ha studiato greco non biblico per due anni, e ha imparato da solo l'ebraico. Il resto non aveva alcuna formazione regolare in nessun linguaggio biblico. Il testo della TNM è più una traslitterazione fatta per adattare supposizioni teologiche, che una vera e propria traduzione. Questo si nota nei versetti chiave che la STG ha cambiato al fine di adattare le sue dottrine.
Per minare la divinità di Cristo in Giovanni 1:1, la TNM legge: "... La parola era un dio". Studiosi greci che non sono testimoni di Geova, lo ritengono "un errore di traduzione scioccante", "scorretto", "mostruoso" e "prova di ignoranza abissale nei principi fondamentali della grammatica greca". Inoltre, Col. 1:15-17 è stato cambiato in "... per mezzo di lui tutte le [altre] cose sono state create". Se il testo fosse lasciato come si legge nell’originale Greco, affermerebbe chiaramente che Gesù ha creato tutte le cose. Tuttavia, la STG non può permettersi di dire che qualcuno diverso da Geova abbia creato tutte le cose, così ha inserito la parola "altre" quattro volte nel testo.
Le edizioni della TNM del 1950, 1961 e 1970 hanno detto che Gesù doveva essere adorato (Eb. 1: 6), ma la STG ha cambiato la TNM in modo che le edizioni successive appoggino le sue dottrine. I traduttori ora hanno deciso di rendere la parola greca che sta per "culto" (proskuneo) come "rendere omaggio" ogni volta che viene applicata a Gesù, ma come "culto" quando si riferisce a Geova. Se i traduttori fossero coerenti, allora a Gesù verrebbe dato il culto dovuto a Dio in: Matteo 14:33, 28:9, 28:17; Luca 24:52; Giovanni 09:38 e Ebrei 1:6.
Al momento dell'ultima cena, esistevano più di tre dozzine di parole aramaiche per dire "questo significa," "rappresenta" o "significa", ma Gesù non ne ha usata nessuna nella sua dichiarazione: "Questo è il mio corpo". Dal momento che la STG nega la dottrina cattolica sull'Eucaristia, si sono presi la libertà di cambiare le parole del Signore in "Questo significa il mio corpo" in Matteo 26:26.

La TNM traduce anche la parola greca kurios ("Signore") come "Geova" decine di volte nel Nuovo Testamento (NT), nonostante il fatto che la parola "Geova" non venga mai utilizzata da alcun autore del NT. Va inoltre chiesto perché la TNM non traduce kurios come "Geova" in Romani 10: 9, 1 Corinzi 12: 3, Filippesi 2:11, 2 Tessalonicesi 2: 1, e la Rivelazione 22:21. Se la traduzione fosse coerente, allora Gesù sarebbe Geova!

Nessun commento:

Posta un commento