mercoledì 26 agosto 2015

Testimonianza di Ferdinando Damato

Mentre mi trovo alla presenza del Santissimo Sacramento, nel mio turno settimanale di adorazione notturna, non posso far altro che ringraziare il Signore per queste Giornate di Formazione. Guardando il Santissimo mi ritorna alla mente il momento più bello delle giornate di formazione, dove più io mi sentivo parte di una grande famiglia unita nell'amore per Gesù Cristo, cioè il momento dell'adorazione comunitaria. A ogni adorazione sentivo sempre di più l'amore di Dio invadere ogni parte del mio essere e allo stesso tempo capivo il significato più profondo di queste Giornate, non tanto formare i giovani, ma fargli capire l'importanza dell'amare Gesù poiché Lui ha dato la vita per amore nostro. Durante questi giorni di vera Grazia abbiamo ascoltato conferenze, giocato, mangiato sempre sotto la Sua Croce e forse è proprio questo che rende le Giornate uniche, fare tutto stando sotto la croce di Gesù per capire quanto Lui ha fatto per noi. Voglio ringraziare ognuno di voi, che considero miei fratelli e sorelle per avermi fatto capire che non sono solo su questa terra a battermi per ideali giusti e non sapete questo che sollievo mi dà. Guardando negli occhi ogni uno di voi vedevo quella bontà vera che solo il Signore può donare e che mai in questa società, dove le persone con valori sono trattate come delle persone inferiori, ho trovato. Voglio ringraziare ancora i padri, i seminaristi e le suore dell' IVE per aiutarmi a vivere sempre più intensamente la mia fede e a completare il mio percorso di formazione cattolica. Prego per tutti voi affinché lo spirito delle Giornate non finisca mai anzi diventi parte integrante delle nostra vita quotidiana. Facciamoci in questo mondo fatto di valori marci apostoli della Croce di Cristo che è l'emblema della nostra fede e della Sua vittoria sul mondo. Evviva la Madonna!! Evviva le Giornate!!
Ferdinando Damato.

martedì 25 agosto 2015

Testimonianza di Maria Pia Leo

Caro Padre Andres, le scrivo questo breve messaggio soltanto per ringraziare lei e il Signore per questi giorni favolosi. È la terza volta che partecipo alle giornate, ma per me è sempre come la prima. Non ci sono parole per descrivere cosa ho vissuto perché tutte le parole del mondo non basterebbero. I padri, le suore, i relatori, i ragazzi, tutti voi mi avete fatto scoprire ancora una volta la bellezza di essere cristiani e quindi di Cristo, e in quanto tali dobbiamo conformarci a Lui in tutto e per tutto. Ho capito, caro padre, che il cristiano vero, autentico, non deve dare mai per scontato la propria fede e che essa è un dono che deve essere continuamente rinnovato. Non basta averla ricevuta, dobbiamo continuamente e consapevolmente dire il nostro sì a nostro  Signore. Questa è l'unica strada per la felicità, questa è l'unica strada per la salvezza. Grazie per aver dato a noi giovani la possibilità di vedere che esiste un mondo bello e puro, che esistono dei valori importantissimi e che esistono dei giovani che sono disposti a lottare per essi. Grazie per averci mostrato che soltanto Gesù è "Via, Verità e Vita", grazie padre per averci mostrato in queste giornate un piccolo angolo di Paradiso. Dio vi benedica e Maria Santissima vi protegga!

sabato 22 agosto 2015

Testimonianza di Sandra Reyes Canelo


Ciao, sono Sandra. Sono stata alle Giornate di Formazione per la prima volta e non potevo non scrivere queste parole in ringraziamento a tutto ciò che avete fatto per farci vivere durante sette giorni così vicini all`amore di Dio e di Maria. Per me sono stati giorni molto arricchenti e di profondo valore, dove non solo ho imparato ad approfondire riguardo ai temi di attualità ma dove ho anche imparato ad innamorarmi maggiormente del Signore e sentirmi tanto amata da Maria. Ogni momento è stato un regalo dal cielo. E’ stato grande il vostro sacrificio per rendere possibile tutto questo: le ore di lavoro, di caldo, le incomodità, non far mancare nessun dettaglio… quanto vi ama Dio! Ho notato in ogni partecipante che Gesù era presente. Abbiamo formato una grande famiglia dove la lingua non era un ostacolo, dove la stanchezza non diventava un problema. Mi sono rimaste impresse alcune cose, principalmente vedere 160 giovani pregando all`unisono il Santo Rosario, la Santa Messa soprattutto il momento della Consacrazione dove tutti si inginocchiavano, il momento delicato dell`Adorazione e stare con Dio in ogni momento… mi richiama l`attenzione con la quale ci avete trattato e il sorriso che avete sempre perché si nota e si sente che siete anime innamorate di Lui ed è molto edificante vedere come ce lo avete trasmesso. Sono tornata a casa interiormente convertita, con voglia di lottare per chi veramente vale la pena, che è Dio.
Ringrazio Dio per tutto ciò che ho vissuto e gli chiedo di non rimanere solo con l`emozione di quanto vissuto, ma che lo metta in pratica durante tutto l`anno, giorno dopo giorno, nonostante qui non è facile come lì; ogni luogo deve continuare ad essere una Giornata di Formazione come a Tuscania.
Ancora grazie mille di tutto. Uniti nella preghiera.
Sandra. Barcellona. Spagna.

L'originale in spagnolo:
15 de agosto 2015
Hola soy Sandra.Estuve en las Jornadas de Formación por primera vez y no podía dejar de poneros estas letras en agradecimiento a todo lo que habéis hecho para que vivieramos durante siege días pegados al Amor de Dios y de María. Para mi han sido días muy enriquecedores y profundamente valiosos donde no solo he aprendido a profundizar en temas de actualidad sino donde también he aprendido a enamorarme más d Señor y sentirme tan querida por María. Cada momento ha sido un regalo del cielo.Veros como os habeis.volcado para hacer posible no tiene precio:las horas de trabajo, de calor, las incomodidades, el estar pendientes de cada detalle para que nada faltase..... cuánto os quiere el Señor! He notado en cada uno de los presentes, que Jesús estaba presente! Hemos formado una gran familia donde el idioma no era barrera, donde el cansancio no era pro lema, donde la ilusión rebosaba a raudales por cada lugar.Me quedan grabadas muchas cosinas, principalmente ver a más de 160jóvenes rezando al unísono el Santo Rosario, la Santa Misa sobretodo en el momento de la Consagración donde permaneciamos todos arrodillados, el trato delicado el la Adoración y con el Señor en todo momento...me quedo con la atención con la que nos habéis tratado y las sonrisas que siempre tenéis porque se nota y se siente que sois almas enamoradas de Él y es muy edificante ver cómo nos lo habéis transmitido a todos.He vuelto convertida interiormente, con ganas de luchar poro quien verdaderamente vale la pena que es Dios. Doy gracias a Dios por lo vivido y le pido que no me quede solo con la emoción de lo vivido sino que lo ponga en práctica a lo largo de todo el año en el día a día y aunque aquí no lo tengamos tan fácil como allí, cada uno de nuestros lugares tiene que seguir siendo una Jornada de Formación como en Tuscania. De nuevo, mil gracias por todo. Unidos en oración.Sandra.Barcelona. España.

venerdì 21 agosto 2015

In cosa consistono le Giornate di Formazione?

di Elena Marchese
Tanto divertimento, un ambiente pieno di festa e giochi ma anche di formazione e preghiera: ingredienti di un “mix esplosivo” che rende questi giorni, una vera e propria “guida pratica” per sopravvivere e sapersi muovere nel mondo di oggi. La realtà nella quale ci troviamo infatti, richiede a noi giovani di prendere decisioni per le quali spesso non abbiamo la giusta preparazione, ci impone modelli di vita in cui non esiste verità o scopo. La sensazione che spesso ci capita di provare è quindi smarrimento e solitudine.
Credo che le Giornate di Formazione siano state istituite dalla Famiglia Religiosa del Verbo Incarnato proprio perché oggi noi ragazzi, non dobbiamo sentirci abbandonati e soli di fronte alla vita ma dobbiamo avere gli strumenti necessari per essere dei buoni cristiani, per rimanere il “sale della terra”.

Alle Giornate di Formazione si vivono “due mondi ed uno solo allo stesso tempo” perché, se da una parte l’atmosfera è così festosa da sembrare un’ anticipazione del Paradiso, dall’altra si sta ben piantati a terra grazie ad una formazione rigorosa e fedele agli insegnamenti della Chiesa.
Durante questi giorni infatti, si ha la possibilità di ascoltare conferenze riguardanti tematiche attualissime e di grande interesse (solo per citarne alcune di quest’anno: Islam, Ateismo, Ideologia Gender) ma anche spiegazioni sulla nostra fede. Tutto ciò al fine di formare un “cristiano responsabile” e con le mani ferme sul timone della realtà che lo circonda. 

Alle Giornate si sperimentano quindi “due mondi ed uno solo” perché chi partecipa vive e diventa testimone di due realtà (il divertimento e la formazione cattolica) che normalmente vengono considerati come assolutamente incompatibili e che invece in quei giorni, si fondono in una sola cosa.
Mi sembra di poter dire che chi partecipa alle giornate ha l’occasione di vedere con una chiarezza spiazzante, l’idea di umanità che aveva Dio al momento della creazione, ciò che dovrebbe essere la vita di un vero cristiano nella società: gioia, condivisione, impegno e fede. 

Le Giornate quindi, sono una via per crescere, per diventare uomini e donne, veri cristiani alla presenza di Dio e di Maria S.S e del mondo.